meccanico-controllo-auto-volkswagen
Motori

Automobili: tutto ciò che bisogna sapere sulla manutenzione ordinaria

Quando si acquista una macchina è importante tenere a mente che nel corso del tempo avrà bisogno di specifiche cure per poter continuare a funzionare al meglio. La manutenzione ordinaria è fondamentale, e ciò vale per ogni tipologia di vettura. Non va dimenticato che anche la manutenzione auto elettriche deve essere svolta con regolarità, seguendo tutte le procedure contenute nel manuale di istruzioni.

Se volete sapere di più siete nel posto giusto. Continuate a leggere per scoprire come curare al meglio la vostra auto.

Cosa si intende per manutenzione ordinaria

Tutte le auto, sia quelle a benzina o a diesel, sia quelle completamente elettriche, hanno bisogno di essere controllate seguendo degli intervalli regolari indicati dal produttore. Non esiste un vero e proprio obbligo di legge riguardo al tagliando, ma consigliamo di seguire ugualmente quanto previsto dalla casa automobilistica. La manutenzione serve sia per sostituire quelle parti del motore che si sono rovinate a causa dell’uso, sia per controllare in maniera approfondita che tutto all’interno della vettura sia in perfetto stato.

Si può anche decidere di anticipare il tagliando rispetto a quanto previsto dal manuale. Ad esempio se si sta per affrontare un lungo viaggio in auto potrebbe essere preferibile far ugualmente controllare la vettura, così da ridurre il più possibile il rischio di imprevisti.

La differenza con la revisione

La manutenzione ordinaria non deve essere confusa con la revisione. Durante la revisione gli addetti ispezionano l’auto e verificano che sia idonea alla circolazione su strada.

Essere in regola con la revisione è fondamentale per spostarsi in macchina rispettando le norme previste dalla legge. La prima revisione si fa dopo quattro anni dall’avvenuta immatricolazione del mezzo, mentre dalla seconda si procede con intervalli di due anni.

La revisione può essere svolta solo da personale autorizzato, che al termine della procedura rilascia tutta la relativa documentazione.

Chi può fare la manutenzione ordinaria

La manutenzione ordinaria può essere svolta da chiunque: officine ufficiali, officine indipendenti e persino privati. L’importante è seguire le indicazioni contenute nel manuale di istruzioni dell’auto. Sul manuale sono presenti tutte le procedure da seguire, compreso tutto ciò che riguarda la sostituzione dei pezzi ormai rovinati.

Il nostro consiglio è di lasciare che la manutenzione venga effettuata da personale esperto e competente. Un meccanico qualificato può riuscire ad accorgersi anche delle piccole imperfezioni della macchina, così da risolvere eventuali problemi prima che diventino dei veri e propri guasti.

Quali pezzi di ricambio usare

Molti si chiedono quali siano i migliori pezzi di ricambio da usare in queste occasioni. Noi suggeriamo di optare solo per i pezzi di ricambio originali, caratterizzati da un’ottima qualità costruttiva. Questi prodotti sono realizzati usando delle buone materie prime, così da conferire resistenza e durabilità ai ricambi.

La compatibilità è assoluta, visto che sono pezzi progettati per essere identici a quelle parti del motore che si stanno andando a rimpiazzare.

Altri controlli da fare

Oltre alla manutenzione ordinaria ci sono piccoli controlli da effettuare regolarmente, come ad esempio la misurazione della pressione degli pneumatici.

Le gomme sono un elemento chiave per la sicurezza in strada, e il loro stato deve essere monitorato con cura. Nelle stazioni di servizio sono presenti degli appositi strumenti che consentono di controllare la pressione degli pneumatici e di gonfiarli nel caso in cui sia necessario.

Inoltre va fatta grande attenzione allo stato delle gomme. Nel caso in cui siano eccessivamente consumate vanno sostituite il prima possibile.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *